Telecom fibra

Anche Telecom si è impegnata negli ultimi mesi a puntare i propri investimenti sulla tecnologia che sfrutta le fibre ottiche; il progetto dell’azienda è infatti quello di portare la banda larga su rete cablata a ben 99 comuni italiani entro il 2014 a  più di 200 entro il 2020 con l’obiettivo di sviluppare le reti in fibra ottica che garantiscano connessioni ad una velocità tra i 30 e i 50 Mbit.

Telecom, inoltre, ha recentemente sottoscritto un accordo di collaborazione con Fastweb per lo sviluppo delle rispettive reti di telefonia fissa di nuova generazione con architettura Fiber to the Cab; l’intesa prevede inoltre la possibile condivisione di investimenti e costi nella realizzazione delle infrastrutture allo scopo comune di portare la fibra ottica in tutte le case degli italiani, garantendo una connessione veloce e stabile.

L’accordo prevede comunque  l’eventuale  possibilità di far partecipare al progetto anche gli altri operatori che, se avverrà, contribuirà ad aprire un mercato nel quale fino ad oggi a fare le regole era stata solo Fastweb e che consentirà, grazie alla concorrenza, prezzi competitivi e che faranno risparmiare i cittadini.

Telecom Italia ha recentemente reso noto di aver  comunicato all’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni di voler integrare la propria offerta commerciale in fibra ottica con nuove offerte destinate a famiglie e imprese nelle città in cui i competitors vendono già tali servizi.

Ovviamente Telecom non dispone ancora di un piano di abbonamento relativo a questa tecnologia, non è quindi possibile segnalare eventuali offerte o promozioni,  l’unico dato ad oggi certo è che entro il 2020 quasi la metà della popolazione dovrebbe essere coperta dalla rete cablata; i prezzi saranno dati sicuramente dalla concorrenza che si genererà in un mercato nuovo e così appetibile al quale correranno sicuramente anche gli altri gestori.